LA NOSTRA PROMOZIONE PER LA PARTITA DI DOMENICA DELLA GERMANI BASKET BRESCIA

SOLO PER DOMENICA 26 GENNAIO HAMBURGER CON PANINO 2.5 €!
In occasione della partita Brescia – Brindisi del campionato di basket di serie A, Amica Natura propone in offerta a metà prezzo i suoi hamburger.
Una promozione per offrire ai tifosi la possibilità di assaggiare il gustoso hamburger.

Inoltre per i primi 100 che acquisteranno l’hamburger in regalo lo zaino Amica Natura.
Altri numerosi gadget vi aspettano!

L’iniziativa conferma l’importante partnership tra la Germani e Amica Natura, da anni sponsor della squadra.
Partecipa alla partita, sostieni la tua squadra e porta a casa i nostri gadget!

SPORT, ALIMENTAZIONE E IDRATAZIONE… LA CHIAVE DELLA SALUTE

La Dottoressa nutrizionista Chiara D’Adda cura da tempo la rubrica Food is life, dandoci ottimi consigli per la nostra salute e l’alimentazione.
Ma non dimentichiamoci che è anche medico ufficiale da diverse stagioni della Germani Basket Brescia, quindi chi meglio di lei può aiutarci a capire il rapporta tra idratazione e sport?

Spesso si affronta il tema della corretta alimentazione per chi pratica sport, ci si domanda cosa mettere in tavola prima di andare in palestra, di fare una corsa, di andare sui campi da sci o in piscina. Cosa assumere prima di allenarsi, di una partita o di una competizione.
Certamente le nostre scelte nutrizionali possono condizionare e migliorare le nostre performance agonistiche e non.

Oggi vi voglio parlare invece di qualcosa che spesso viene sottovalutato: il fattore idratazione!
L’importanza dell’acqua nella nostra vita, soprattutto nella nostra vita “sportiva”.

SPORT E IDRATAZIONE

Il nostro organismo è formato principalmente di acqua.
Nel neonato rappresenta il 75% circa del peso corporeo. Questa frazione percentuale diminuisce fino all’età adulta, quando si stabilizza intorno al 55-60 %. Le donne, avendo una percentuale maggiore di tessuto adiposo (povero di acqua) presentano percentualmente una minore quantità di acqua.

Indipendentemente dallo sport praticato, la premessa fondamentale per gli sportivi è quella di idratarsi molto bene prima dell’esercizio fisico, almeno un paio di ore prima, assumendo 500/600 ml di acqua e aggiungendo dei sali minerali se l’attività sportiva fa sudare abbondantemente.
Durante la sessione di allenamento, è opportuno assumere liquidi contenenti soluzioni saline e carboidrati ogni 40 minuti circa. Ma anche questo è variabile a seconda dello sport praticato e della sudorazione. Si può aumentare questa dose di liquidi fino a 800/1200 ml/h.

COME IDRATARSI

Ricordo che durante allenamenti o gare molto faticose e prolungate si possono perdere fino a 2-3 litri di acqua attraverso il sudore.
Quando l’organismo si trova in “riserva di acqua”, invia segnali ben precisi, il più semplice dei quali è la sete.
Se le scorte di liquidi e sali minerali non vengono rimpiazzati rapidamente, possono esserci severe conseguenze, dai semplici crampi fino alle vertigini, al mal di testa, al mal di stomaco, alla tachicardia, all’apatia, fino al malessere generale.
Una disidratazione anche solo dell’1% del peso corporeo si ripercuote sulle performances fisiche dello sportivo.

Avete capito quanto è importante la giusta assunzione di acqua nella vita dello sportivo?
Una piccola annotazione a margine: oltre alla giusta idratazione, per prevenire i crampi, giova assumere cibi contenenti vitamina C e flavonoidi, micronutrienti che aiutano la circolazione.

Ricordate che lo sport e il movimento in generale sono la chiave della salute, insieme ad una sana alimetazione e, come avete imparato oggi, ad un’idratazione corretta.

Grazie Bologna!

È terminata la fiera Marca di Bologna, appuntamento che ci ha visti protagonisti!

Tema centrale di Marca 2020 è stato senza dubbio la sfida allo sviluppo sostenibile, per il quale si sono svolti anche alcuni interessanti convegni.
Amica Natura ha scelto di presentare l’innovativo Plant Based Burger: 100% plant based, senza glutine, soia e GMO.
Questo burger è un prodotto 100% vegetale, ma dall’aspetto e dal sapore comparabili ad un hamburger di carne.
Per avere maggiori informazioni leggi l’articolo di presentazione del prodotto cliccando qui.

A tutti i nostri visitatori un sincero ringraziamento!

Sono stati due giorni intensi, ci avete fatto visita in tanti dandoci la possibilità di spiegarvi e assaggiare il nostro nuovo Plant Based Burger, oltre i molti prodotti della linea meat, veggie e bio.
L’interesse riscontrato alimenta la passione per il nostro lavoro e ci stimola a cercare sempre nuove proposte.

Per coloro che non hanno potuto partecipare alla fiera è possibile contattarci tramite la sezione CONTATTACI del nostro sito oppure scrivendo una mail a commerciale@alcass.it

SCOPRI I VANTAGGI DEI SURGELATI

Da tempo abbiamo intrapreso una campagna di comunicazione per spiegare ai consumatori i vantaggi dei prodotti surgelati Amica Natura.
In primis ricordiamo che tutti i nostri prodotti non contengono conservanti o additivi chimici, l’unico conservante è il freddo!
Cosa ne pensa la dottoressa nutrizionista Chiara D’Adda, circa l’uso di alimenti surgelati?

L’uso dei prodotti alimentari surgelati occupa un posto importante fra i consigli che do alle persone che si rivolgono a me per avere assistenza nutrizionale, per dimagrire, per ottimizzare le proprie energie, per gestire meglio l’agenda e la pianificazione alimentare.

PERCHÉ?

I surgelati hanno molti vantaggi.
Sono prodotti che durano a lungo, disponibili in ogni periodo dell’anno, si preparano in fretta e permettono così di ridurre gli sprechi di ogni origine.
Non sono da considerarsi assolutamente una seconda scelta, anzi!
Nella vita frenetica dei nostri giorni è molto importante organizzare la nostra dispensa, il nostro frigorifero, il nostro surgelatore.
Eviteremo così di ricorrere al cosiddetto cibo spazzatura (junk food), purtroppo molto diffuso perché recuperabile in poco tempo, ma alla lunga molto dannoso per il nostro apparato intestinale e per il nostro organismo in toto.

QUALI VANTAGGI?

Tornando ai nostri prodotti surgelati, sappiamo che la filiera è perfettamente e interamente tracciabile, inoltre sono utilizzati prodotti di prima scelta.
E’ però indispensabile rispettare la catena del freddo dopo l’acquisto del prodotto, mantenerlo nel surgelatore fino al momento del consumo ed utilizzarlo entro la data riportata sulla confezione, controllando bene l’etichetta nutrizionale.
L’etichetta nutrizionale va letta bene per evitare di assumere calorie, grassi e sodio in eccesso.

Per essere certi che l’alimento non sia alterato, fate attenzione ad alcuni campanelli di allarme che potrebbero significare che si sono verificati dei pericolosi sbalzi di temperatura.
La carne per esempio non deve aver rilasciato liquidi che si sono poi ricongelati.
I prodotti in scatola non devono presentare brina o essere ricoperti di ghiaccio, vorrebbe dire che non sono stati conservati alla corretta temperatura, che deve essere almeno di -18 gradi, vanificando i pregi e l’utilità della surgelazione.

Ricorda che i cibi surgelati necessitano di essere cotti subito dopo averli estratti dal freezer.
E’ sconsigliato passarli sotto l’acqua calda per scongelarli velocemente.
Importantissimo ricordare che una volta scongelati, non vanno assolutamente ricongelati, se non dopo averli cotti!
Gli italiani spendono in media quasi 5 milioni di euro all’anno in surgelati, per un consumo pari a 15 kg a testa, un successo notevole!

plant based burger, la rivoluzione made in italy

La fiera Marca sarà il palcoscenico ideale per il debutto del nuovo Plant Based Burger.
100% plant based, senza glutine, soia e GMO.
Questo innovativo burger è un prodotto 100% vegetale, ma dall’aspetto e dal sapore comparabili ad un hamburger di carne.
Dal punto di vista dell’aspetto, sensoriale e della cottura può essere paragonato ad un classico hamburger di carne, con il vantaggio però di essere un prodotto composto da sole proteine vegetali, senza nessun derivato di origine animale.

Mangiare meno carne nasce da diverse esigenze: di salute, legate all’attenzione ambientale o al benessere animale.
Questo prodotto accontenta chi segue strettamente un regime alimentare vegano, ma anche chi per altri motivi ha necessità di escludere la carne dalla propria dieta.

Sostituire proteine della carne con quelle vegetali è molto importante anche per la salvaguardia dell’ambiente.
Rispetto ad un hamburger di carne, la produzione è più sostenibile, mentre diventa sempre più consapevole l’impatto ambientale delle scelte alimentari.

Il lancio del Plant Based Burger è la nostra sfida all’innovazione alimentare, con il valore aggiunto di una produzione totalmente made in Italy.
Grazie al costante lavoro del reparto Ricerca e Sviluppo, l’azienda si è specializzata nello sviluppo di ricette salutistiche innovative.
Da oltre 15 anni l’azianda ha sviluppato un percorso rivolto all’alimentazione sostenibile, giungendo oggi a questo importante risultato.

Sarà possibile assaggiare il burger presso il nostro stand, alla fiera Marca di Bologna
15-16 GENNAIO
09,30-18,00
PADIGLIONE  26
AREA C81 B82

Per qualsiasi chiarimento o curiosità il nostro ufficio commerciale resta a disposizione
scrivendo alla mail commerciale@alcass.it o chiamando il numero 030 6872108

il cuore tenero del carciofo

L’epifania tutte le feste porta via!
Ed eccoci pronti a ricominciare le quotidiane attività di lavoro, scuola, sport, hobby ecc… ahimè o per fortuna, a seconda dei punti di vista!
Siamo ancora, decisamente, in inverno, ma la primavera ci sta strizzando l’occhio e dobbiamo affrettarci a fare il pieno di un alimento importantissimo per la nostra salute, oltre che gradito al nostro palato: il CARCIOFO.

La dottoressa nutrizionista Chiara D’Adda ci spiega oggi perché è così importante consumare il carciofo.

Il carciofo, nome scientifico Cynara Scolymus è una pianta della famiglia delle Asteracee o Composite, coltivata in Italia e in altri paesi per uso sia alimentare che medicinale, da questo potete dedurne l’importanza.

IL CARCIOFO E LA STORIA

La leggenda vuole che Giove, dopo essere stato rifiutato dalla ninfa Cynara, la trasformò in un carciofo spinoso come il suo carattere, dando al pungente ortaggio il colore verde e violetto dei suoi occhi.
Al carciofo si attribuivano anche poteri afrodisiaci.
Documentazioni storiche sembrano indicare che la domesticazione del carciofo possa essere avvenuta in Sicilia a partire dal primo secolo, circa.
Proprio in orti familiari della Sicilia centro-occidentale pare sia avvenuta la diffusione di questa pianta, già conosciuta dai greci e dai romani, ma a carattere selvatico.

PROPRIETÀ E BENEFICI   

I carciofi sono fonte preziosa di numerosi composti, presenti in minuscole quantità, ma che svolgono un’azione fisiologica fondamentale e che sono molto utili per la nostra salute.
La loro palatabilità è eccezionale e naturalmente sono buonissimi!
Contengono calcio più del latte e non contengono grassi!
Il carciofo è digeribile e ben tollerato sia dai sani che dai malati e lo si può considerare un alimento medicinale, particolarmente indicato nei seguenti casi: malattie epatiche, malattie biliari, disturbi renali, colesterolo troppo elevato, diabete, malattie della pelle (perché il fegato lavora meglio).

Nel carciofo si trovano:
CINARINA: agisce sulle cellule del fegato per aumentare la produzione di bile e su quelle dei reni per innalzare il filtrato glomerulare, ha proprietà diuretiche.
STEROLI: sostanze nella loro struttura chimica simili al colesterolo, ma di origine vegetale. Producono l’interessante effetto di limitare l’assimilazione del colesterolo nell’intestino.
INULINA: una particolare fibra alimentare che rappresenta il nutrimento di microrganismi probiotici intestinali, di conseguenza contribuisce allo sviluppo di una microflora positiva (eubiosi intestinale). I composti che derivano dalla sua fermentazione sembrano coinvolti nella prevenzione del tumore del colon.

COME SI CUCINANO

CRUDI, ARROSTITI, COTTI (se cotti, meglio a vapore, perché così conservano la maggior parte dei sali minerali e degli oligoelementi).
Io li abbino molto volentieri ai prodotti di Amica Natura, per un pranzo sano, perfetto, gustoso e veloce da preparare.
Sarà che li adoro crudi, tagliati a fettine sottilissime e messi a macerare con olio EVO, sale (poco), limone e un pizzico di pepe.
Oggi me li sono gustati proprio così!
Ma anche preparati alla giudia, piatto tipico della cucina laziale… mamma che bontà!

Fate il “pieno” di carciofi, intanto che è ancora la loro stagione!
Salute e bontà in un unico ortaggio!

vieni a trovarci a marca, la fiera del private label

Amica Natura ti aspetta a Marca, la grande fiera internazionale dedicata al Private Label.
Unica manifestazione italiana interamente riservata al marchio privato, si conferma l’appuntamento imprescindibile per gli operatori di settore.
Due giorni di esposizione che divengono la vetrina dove trovare tutte le novità lanciate sul mercato e le anticipazioni future.

Primo evento in Italia nel settore della Marca del Distributore e secondo a livello europeo, per l’edizione 2020 accoglierà oltre 800 spazi espositivi e numerosi convegni, favorendo l’incontro B2B tra buyer e category manager provenienti dalle principali catene internazionali.

L’occasione è quella ideale per presentare un’importante novità di prodotto: il Plant Based Burger
Grazie al costante lavoro del reparto Ricerca e Sviluppo, l’azienda si è specializzata nello sviluppo di ricette salutistiche innovative.
100% plant based, privo di glutine, soia e GMO, vanta un gusto delicato e appetitoso.
La nostra sfida all’innovazione alimentare, completamente Made in Italy.

Il nostro Staff sarà a completa disposizione per illustrare le ultime novità di prodotto
ed invitare i visitatori all’assaggio.
15-16 GENNAIO
09,30-18,00
PADIGLIONE 26
AREA C81 B82

Vi aspettiamo numerosi!

riscalda corpo e pensieri con una buona zuppa

In inverno, quando le temperature calano drasticamente, non c’è nulla di meglio che preparare una ZUPPA che riscaldi il corpo e i pensieri.
Si può dire che la zuppa è il comfort food della cosiddetta “brutta stagione”? Certo che sì!
Ritrovarsi attorno ad un tavolo con il piatto fumante di una super zuppa è uno di quei momenti che ti riporta in pace con il mondo.
E quanto bisogno ce n’è di questi tempi!
Cosa ne pensa la nutrizionista Chiara D’Adda?

INVERNO, TEMPO DI ZUPPA

La preparazione assume quasi l’aspetto di un rituale rilassante.
A me piace persino il rumore della zuppa che sobbolle, il profumino che rilascia e che si diffonde per la cucina.
E sapete cosa è il bello delle zuppe? Che non stancano mai, si possono inventare come vogliamo noi, con gusti e profumi diversi, si possono conservare anche per più giorni!
E quanti nutrienti estremamente benefici apportano al nostro organismo!
Ricordatevi di accompagnarle con fette di pane tostato o crostini fatti in casa, il contrasto di consistenze stimola sensazioni davvero piacevoli per il nostro palato.
Aggiungete sempre una spruzzata di olio EVO e formaggio grana.
Se vi piace potete aggiungere anche uno spicchio di aglio.

CUCINA LA TUA ZUPPA PREFERITA

Ora vi do alcune idee per preparare zuppe davvero ottime e salutari, variando l’ingrediente base a seconda del gusto che preferite.
Queste sono zuppe prettamente invernali, ma anche nei periodi più caldi ci si può sbizzarrire!
• Zuppa di patate e porri
• Zuppa di zucca e/o zucchine
• Zuppa di cipolle e pane raffermo
• Zuppa con sedano rapa
• Zuppa di lenticchie
• Zuppa di cavolo nero
• Zuppa di cavolfiore
• Zuppa di carote e patate
• Zuppa di fagioli e castagne
• Zuppa di farro e ceci

Farete un pieno di vitamine di ogni tipo, minerali essenziali per il nostro benessere, fibre!
Volete un tocco glamour per le vostre zuppe? Aggiungete alla fine della cottura un pizzico di curcuma.
Se siete in lotta col peso non aggiungete però pastina o riso nelle zuppe, sarebbero troppo caloriche!
Mettete tanto amore nella preparazione, anche se state cucinando solo per voi!

Bowl edamame e polpette

Pratiche, coloratissime e soprattutto gustose!
Torniamo oggi con una ricetta della nostra food blogger Alessandra, da La Cucina di Ale.
Utili in questi giorni festivi per riprendere un po’ di sana alimentazione.
Una bella bowl con base di riso rosso, a cui gli edamame e le polpettine ai broccoli di Amica Natura danno una marcia in più!

INGREDIENTI

160g riso rosso
150g soia edamame
1 carota
300g broccolo romanesco
2 finocchi
2 clementine
8 polpette Amica Natura gusto broccoli (oppure a piacere)

PREPARAZIONE

Preparare una bowl è molto semplice se si ha bene in mente gli ingredienti da utilizzare.
Per prima cosa cuocere il riso in abbondante acqua salata.
Separatamente cuocere nel forno le polpette, bastano 10 minuti a 200°.
Scottare gli edamane in acqua e condirli con olio e sale.
Il broccolo invece cuocerlo a vapore.
Tagliare i finocchi alla julienne e le carote a rondelle sottili, lasciandoli rigorosamente crudi.

Comporre la bowl: adagiare il riso alla base, poi le carote, gli edamame, le polpette, l’insalatina di finocchi e le cime di broccolo.
Condire con olio, sale e pepe.

NATALE, POLPETTINE E FANTASIA

Una ricetta natalizia, gustosa e originale, per stupire gli ospiti!
Oggi Francesco e Valentina, dalle loro pagine Facebook e Instagram di “Nonsolocrianza”, hanno realizzato un mix di polpette su crema di funghi porcini e colata di fonduta al Bra .
Potete prepare le polpettine Amica Natura come aperitivo per le vostre cene o pranzi di Natale oppure nel cenone di Capodanno.

INGREDIENTI

Per la crema di funghi porcini:
400gr di funghi porcini (freschi o congelati)
300gr di patate
1spicchio di aglio
500ml di brodo vegetale
Olio evo q.b.

Per la fonduta al Bra:
100ml di panna liquida o latte
80gr di Bra
30 gr di parmigiano
Noce moscata, pepe bianco e sale q.b.

Polpettine Amica Natura:
100 g di polpette di carne
100 g di falafel
100 g di polpette di melanzane

PREPARAZIONE

Come prima cosa prepare la crema di funghi porcini.
In una pentola fate soffriggere l’aglio.
Quando dorato aggiungere le patate precedentemente sbucciate, lavate e tagliate a tocchetti.
Fatele insaporire e aggiungete i funghi (se utilizzate quelli freschi puliteli e tagliateli a fettine).Fate cuocere per qualche minuto mescolando frequentemente.
Aggiungere ora il brodo e lasciate cuocere per 20-25 minuti.
Quando il brodo sarà quasi completamente assorbito spegnete il fuoco e con un frullatore ad immersione frullate il contenuto riducendolo ad una crema.

Procedete poi preprando la crema al Bra.
Sciogliere in un pentolino il Bra con la panna o con il latte mescolando con una frusta.
Aggiungere il parmigiano, la noce moscata, il pepe e il sale fino ad ottenere una crema densa e senza grumi.

In una padella friggere in abbondante olio di semi le polpettine e i falafel Amica Natura.

Assemblate ora il piatto adagiando sul piatto di portata la crema di funghi, appoggiare le polpette e completate con la fonduta.
Buon appetito e buone feste!